Momenti

E voi, vi state preparando per l'arrivo della primavera? Grazie Adriano per il consiglio😂😂😂

Ovviamente al seguito della meravigliosa gif che ho cercato giorni e giorni e giorni, troverete il consiglio di Adriano il quale dice: l’italiano non è un pignone 😂😂😂

Momenti

Ma quanto è terapeutico leggere i pensieri degli altri?

Oggi ragionavo proprio su questa piccola riflessione che ha in sé un gran bel valore introspettivo. E sì, ammetto persino con un accenno di entusiasmo che leggere (e in questo caso si tratta di bloggers) post e/o articoli inerenti agli altrui pensieri, molte volte mi consola altre mi fa un gran bene.

Si tende spesso, e talvolta per una questione di natura caratteriale, a chiudersi quando qualcosa non va o quando semplicemente ci si sente sconnessi dal resto del mondo. Proprio in quei momenti leggere cose d’altrui proprietà a me per esempio pone in una condizione di quiete, poiché volenti o nolenti e in fondo in fondo, siamo tutti persone e tutte con un gran bagaglio di vita che ci accomuna tutti. Perché la vita la viviamo tutti con le annesse difficoltà e perché no, le sue gioie.

Oggi ho letto articoli interessanti (so sempre dove andare a parare quando ho necessità di leggere cose a me utili) e va detto che non sempre sono introspettivi o confidenziali ma… sono post carichi di passione e buone curiosità, dove si percepisce con quanto piacere e dedizione lo scrittore in questione abbia prodotto il suo piccolo capolavoro.

A questi bloggers tutti i miei grazie davvero di cuore. Mi è terapeutico.

Paola.

immagine Pinterest

Momenti

Quando una serata complicata si s-complica.

Serata che si apre con un disguido che non sto a dire perché non riguarda me e dunque non mi va di raccontare anche se mi ha preoccupata parecchio. Che fare in questi casi? Whatsappo a Ginger e Gingerina due mie amiche, poi faccio due parole con Carole alquanto contenute perché per lei è già un periodaccio (non mi va di appesantirla con altre cose) e mi butto sul divano in attesa di notizie.

Accendo la tv, rompo il silenzio che in questo caso mi infastidisce, passo in rassegna i blog che seguo e controllo le mie notifiche. Scorgo un nuovo follower e lì mi rendo conto che ultimamente ho prestato poca attenzione ai nuovi ospiti. Mea culpa, negli ultimi giorni il tempo mi rema contro e purtroppo come essere umilmente umano prendo coscienza del fatto che non sono attrezzata per i miracoli. Niente dono dell’ubiquità, che disfatta, dunque mi arrendo di fronte alla mia stessa disattenzione e clicco sul nome del nuovo follower, curiosa di visitare una nuova casa, la seguente ⬇️

Avete presente quella meravigliosa sensazione di calore che si irrora poco a poco dopo aver appoggiato la borsa dell’acqua calda sulla pancia? Bene è quello che ho avvertito leggendo i post di questa persona. Uno scrittore a tutto tondo in grado di strappare sorrisi nonostante le grandi verità narrate.

Riscontro da subito preziosi punti in comune e una gentilezza che scalda veramente il cuore.

Ecco la bellezza di chi fa blogging con accuratezza, come ho detto in un post di qualche giorno fa “il bello di raccontarsi regalando emozioni”. Senza sapere e per “caso” (ironicamente virgolettato perché non sono un’assidua credente del caso ma ben d’altro) la serata complicata si è s-complicata nel giro di poco.

Quindi grazie Mobys perché leggerti mi ha tirato su in un momento in cui mi sentivo giù.

Il fatto che stia scrivendo alle 23:17 dovrebbe dirla tutta.

Paola.

Momenti

Stanchezza mentale = Pausa

Ci avevo già pensato da un po’, ma Paola mi ha preceduto, serve davvero una pausa, al lavoro è sempre uno strazio e uno stress continuo, dopo il lavoro altre mille cose da sistemare….poi uno si rilassa qui dentro e si accorge che inizia a dargli fastidio un po’ tutto perché il limite di sopportazione è drasticamente sceso e certe cose proprio non si sopportano più….così, prima di mandare affanculo tutti e di discutere, cosa che non è mai carina e opportuna meglio prendersi una pausa…..e rigenerarsi.

Ogni tanto una pausa è necessaria e salutare, buona vita e a presto…..forse 😉

silvia

Momenti

Voci di Primavera… ugh…

Quando sento dire “dai che tra un po’ arriva la primavera e il freddo se ne va” mi prende un tonfo al cuore improvviso. Stump, in caduta libera verso l’intestino.

Beh certo che tra un po’ arriverà la primavera, è ovvio ma c’è bisogno di dirlo??? Pensarlo e non dirlo almeno davanti a me che sono l’anti primavera per eccellenza? Ugh, giornate lunghe, sole e luce dappertutto, che poi come sempre sarà pioggia a litrate ovunque ma non cambia il fatto che si entrerà in un’altro solstizio…

Eh mi toccherà come sempre prepararmi psicologicamente a partire dal mese di febbraio che è il mese di transizione durante il quale cerco di abituarmi alla triste idea. Solo a pensarci sto male tanto la odio ma… Non ci si può far nulla, tocca accettare e fuggire in tutti gli angoli della mente che ho a disposizione.

La verità è che mi mette addosso una tristezza talvolta ingestibile e non è gradevole. Anzi non lo è affatto per un carattere come il mio già complicato di suo.

Chissà cosa disegnerò sotto l’influsso della tragica mutazione stagionale, magari mi uscirà qualcosa di inaspettato o magari molto semplicemente farò come sento che a mio avviso è sempre la cosa migliore da fare.

Godiamoci ancora un po’ di questo inverno senza neve e senza richiami invernali aspettando il fiorire che per me è “sfiorire”.

Il colore e' poesia dell'anima
immagine Pinterest